Come presentare l’olio d’oliva valorizzandone le qualità.

L’estetica della tavola e la sua presentazione sono frutto della cura e della creatività di coloro che, interpretando e rivisitando ingredienti genuini e veri, trasformano il momento della degustazione in un percorso di esperienze sorprendenti e indimenticabili.
Anche la scelta dei materiali e delle forme è importante per dare la giusta armonia a tutto il percorso..
Quale materiale e quali forme usare per abbinare l’olio di oliva? Qualche suggerimento…
Il vetro: è il contenitore che valorizza l’olio di oliva, preservandone le sue qualità. Una scelta sostenibile che rappresenta una delle soluzioni più utilizzate.
Il legno: è la materia prima più usata per le sue linee naturali e le calde sfumature che diventano la cornice del proprio racconto gastronomico, restituendo sensazioni tattili ed olfattive che, si stanno perdendo. Il Krion: è un materiale di ultima generazione, dal colore bianco puro che esalta la splendida colorazione naturale dell’olio e mantiene inalterate tutte le sfaccettature del sapore dell’olio e, protegge tutte le sostanze preziose per la salute.

Valorizzare l’olio quando parliamo di cibo significa anche valorizzare la componente estetica, partendo dagli elementi di design che concorrono a valorizzare e far apprezzare maggiormente l’olio in tavola attraverso l’uso di piatti dalle forme diverse rispetto al tradizionale piatto tondo.
È da qui che nasce il connubio fra l’Olivaio e Infinito Design, due eccellenze della regione Marche che sposano le stesse filosofie e mettono insieme il proprio know-how, tanto nella produzione gastronomica quanto nello stile e nel design.
Valorizzare l’olio di oliva presentandolo assieme ad elementi dal forte impatto visivo come i piatti e taglieri innovativi di Infinito Design sia con la linea in Legno sia con la linea in Krion entrambi personalizzabili con il proprio marchio.