LAVORAZIONE OLIVE


Olive proprie e Conto Terzi

LAVAGGIO

Il primo tassello per produrre extravergine di qualità parte dall’igiene della materia prima e di tutto il processo di lavorazione. È per questo che le olive una volta defogliate e deramifogliate passano in un doppio lavaggio. Il primo tramite un canale che presenta acqua di ricircolo, necessaria a trattenere corpi estranei, quali eventuali sassolini ma soprattutto terra. Il secondo lavaggio tramite 6 bocchette che erogano acqua a pressione proveniente dal condotto di acqua potabile e quindi utilizzando sempre e solo acqua nuova. Le olive, ora perfettamente lavate e pulite, sono pronte per essere molite e confluiscono nel frangitore.

 

MOLITURA/FRANGITURA

Il secondo tassello per produrre extravergine di qualità inizia con la frangitura a coltelli. Le componenti meccaniche sono interamente in acciaio inox. Le olive vengono “grattate” in una griglia forata e la pasta ottenuta viene immediatamente trasferita nelle gramole mediante una pompa mono. Al termine di ogni partita di olive, il frangitore viene sistematicamente e scrupolosamente lavato automaticamente al suo interno.

GRAMOLAZIONE

La pasta di olive, ottenuta dalla frangitura, confluisce nelle gramole che hanno una temperatura controllata mai superiore a 27°, qui staziona per il tempo necessario a preparare la stessa all’ estrazione . Sempre con una pompa mono si inizia il trasferimento al decanter e alla fine di questa operazione la gramola ormai vuota viene lavata con sistema di autolavaggio interno e finito con un lavaggio minuzioso e manuale dall’esterno.

ESTRAZIONE

L’estrazione dell’olio avviene mediate decanther (centrifuga orizzontale) a due fasi e quindi senza alcuna aggiunta di acqua. Qui avviene la prima separazione ottenendo mosto di olio e sansa liquida (acqua di vegetazione e sansa). La nostra macchina ha una apertura a sarcofago fondamentale per mantenere i nostri standard di igiene e periodicamente viene totalmente lavata. Il prodotto ottenuto viene trasferito mediante sempre pompa mono al separatore.

SEPARAZIONE

Con questo ultimo processo, mediante una forza centrifuga superiore al decanther, vengono eliminate le ultime particelle di acqua di vegetazione presenti nell’olio.

FILTRAGGIO – STOCCAGGIO

L’olio nuovo appena uscito dal separatore viene immediatamente filtrato mediante specifici cartoni filtranti e stoccato nei silos inox per l’affinamento con totale assenza di ossigeno.